Le prime 3 tendenze del settore alberghiero in arrivo nel 2018

- Nov 20, 2018-

Le prime 3 tendenze del settore alberghiero in arrivo nel 2018

Incorporate le nostre prime 3 tendenze del settore alberghiero nel vostro hotel nel 2018.

È di nuovo quel periodo dell'anno in cui i rapporti sulle tendenze e le previsioni per qualsiasi tipo di settore per l'anno a venire saranno pubblicati sulla massa! E odiamo essere un'eccezione alla regola, quindi ecco le nostre 3 tendenze del settore alberghiero da tenere d'occhio nel 2018.

I dati continueranno ad essere un punto di svolta: i big data sono stati tra l'altro uno dei principali trend del 2017. Tuttavia, poiché l'anno si avvicina alla fine, purtroppo, per molti hotel, i dati sono ancora poco apprezzati e bene sottoutilizzato.

In un settore in cui fornire un servizio clienti eccezionale è sempre stato un fattore di successo chiave per qualsiasi stabilimento e un settore in cui gli ospiti sono sempre più esigenti e hanno aspettative elevate (che si stanno solo alzando) l'utilizzo dei dati in modo efficace ha il potenziale di cambiare radicalmente il modo in cui i clienti albergano i clienti . Prevenire le esigenze dei clienti attraverso la comprensione del comportamento dei clienti è la chiave per fornire un servizio clienti personalizzato impeccabile, assicurando consuetudini fedeli e fedeli.

Mentre la raccolta dei dati non è mai stata davvero un problema, alcuni albergatori sottostimano semplicemente i guadagni associati all'analisi dei dati, mentre altri sono paralizzati da un'invecchiamento dell'infrastruttura tecnologica che li lascia alle prese con i loro dati, incapaci di comprenderli e sfruttarli. "I dati sono là fuori, ma ... sono bloccati dietro password stupide, presentate in statistiche noiose e costano soldi per accedere", Martin Soler, CMO di SnapShot.

Coloro che decidono di investire negli strumenti giusti per attingere dai loro enormi set di dati approfondiranno le loro conoscenze dei loro ospiti, svilupperanno una migliore comprensione del comportamento dei diversi gruppi di clienti, delle loro aspettative e necessità, identificheranno segmenti di clienti redditizi, attireranno nuovi ospiti e come risultato ottenere maggiori profitti e soddisfazione degli ospiti.

È un primo futuro per i dispositivi mobili: quest'anno ha segnato il decimo compleanno di iPhone e, analogamente ai big data, è stato anche citato in precedenza come "grande tendenza", "da tenere d'occhio", "in aumento" ecc. molto qui ed accade - i nostri smartphone raramente lasciano i nostri lati e sono tra i dispositivi più facili da usare per i consumatori.

Nel settore dell'ospitalità, la quasi ubiquità dei dispositivi mobili ha portato a enormi aspettative da parte dei consumatori durante tutto il loro viaggio, dalla ricerca alla prenotazione, alla proprietà e al soggiorno. Mentre i Millennial sono generalmente riconosciuti per il loro ruolo in termini di utilizzo di dispositivi mobili e il loro effetto di rimodellamento del settore dell'ospitalità, i consumatori di tutte le fasce di età e di dati demografici sono diventati dipendenti dalla rete mobile e autosufficienti. Gli ospiti ora vogliono utilizzare i propri dispositivi mobili per svolgere funzioni di base con alberghi come effettuare prenotazioni, effettuare il check-in e il check-out , entrare senza chiave, ordinare il servizio in camera, controllare le funzioni della stanza come intrattenimento, termostati, illuminazione, prenotare servizi aggiuntivi e servizi, anche comunicare con il personale dell'hotel.

Mentre alcuni albergatori offrono ora servizi di telefonia mobile, molti sono ancora preoccupati che le tecnologie "senza volto" mobili o più recenti siano prive dell'interazione umana. Ma non è questo il caso. Si tratta più di una ridefinizione del servizio, dell'applicazione di nuove estensioni tecnologiche che offrono una straordinaria scelta, velocità e personalizzazione in base alle loro preferenze individuali - non solo questo, ma è ciò che l'ospite desidera e, dopo tutto, è proprio questo il settore alberghiero.

La domanda di soggiorno prolungato continuerà a crescere: Airbnb, visto come un disgregatore del settore alberghiero, ma proprio Airbnb equivale all'evoluzione del mercato dell'ospitalità nei giorni moderni. Ha avuto un impatto esterno su quanti di noi pensano di viaggiare, stare in un quartiere locale, condividere, cooperare, con più libertà e meno formalità.

Nella scia dell'incremento di Airbnb, molti concetti di hotel rivendicano una via di mezzo tra i servizi tradizionali e l'economia di condivisione, adattando la loro attuale offerta alberghiera o creando nuovi concetti di hotel e estendendo il loro ambito oltre i soliti locali suburbani, per stare al passo e fare appello i gusti e le esigenze in evoluzione dei viaggiatori. I consumatori sono alla ricerca di uno stile di vita e di un'atmosfera sociale o comunitaria associata a marchi di fascia più alta, ma a un prezzo accessibile. "Il nuovo lusso riguarda efficienza ed emozione, velocità e convenienza. L'espressione "una casa lontano da casa" sembra un cliché, ma se possiamo farti sentire come se fossi a casa, è quello che importa. "Robin Chadha, cittadino dell'OCM.

Il segmento dei soggiorni prolungati è in trend verso un'ulteriore espansione: con entrate per le camere vicine agli 11 miliardi di dollari nel 2016, poche marche sarebbero disposte a rimanere escluse dal ciclo di sviluppo.

Le nostre tendenze non includono tutte le tendenze e non sono certo nulla di nuovo o scioccante. Tuttavia queste tre tendenze sono reali, sicuramente hanno un impatto e sono qui per rimanere. Se vuoi rimanere rilevante in un mercato molto competitivo, queste sono solo tre tendenze del settore alberghiero che pensiamo dovresti cogliere nel 2018.